Come configurare dispositivi SIGFOX per Databoom

Prima di iniziare...

Prima di iniziare a comunicare con Sigfox, è necessario creare un dispositivo in Databoom e modificarne il token. Affinchè la trasmissione vada a buon fine il token del dispositivo deve corrispondere all'ID del device in Sigfox.

Per inoltrare i dati da Sigfox a Databoom è necessario aggiungere diverse callback al tipo di device nel back-end. Le callback sono legate ai tipi di dispositivo, tutti i dispositivi di quel tipo attiveranno le callback associate.

Data Callback

La data callback invia i dati da Sigfox al dispositivo corrispondente in Databoom. I campi vanno compilati come nell'immagine, in particolare:

  • Headers, il valore dev'essere un OAuth generato nel proprio profilo di Databoom;
  • Body, i campi inoltrati, se numerici, vengono memorizzati come segnali nel device. Il campo data costituisce il payload, può variare da dispositivo a dispositivo. Il campo devicetype è utilizzato da Databoom per identificare il tipo di dispositivo e quindi decodificare correttamente il campo data. Se il formato è impostato correttamente, può essere utilizzato per l'invio di ulteriori segnali.

Le altre callback sono strutturate similmente alla data callback. Di seguito, nelle immagini, la configurazione corretta.

Service Repeater Callback

Service Geo Location Callback

Inoltra i dati di posizione del dispositivo. Per la rilevazione vengono utilizzate più stazioni, il valore è più preciso rispetto a quello delle altre callback.

Service Status Callback

Service Acknowledge Callback

Error Callback

Quando viene chiamata, genera un allarme in Databoom.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.