Importazione da CSV

Databoom permette di importare segnali e i loro valori utilizzando file di tipo CSV.

Dalla pagina di modifica di un dispositivo è possibile specificare i campi Separatore decimaliFormato data CSV e Segnali CSV. Il formato data deve coincidere esattamente con quello presente nei file (per assicurare l'interpretazione corretta dei dati) ed è necessario specificare la descrizione dei segnali che si vogliono importare, così come riportati nel file, altrimenti il contenuto del .CSV verrà tralasciato integralmente. 

Compatibilità CSV

Si distinguono due categorie di file .CSV supportati:

  • con header;
  • senza header.

Nel caso di CSV con header, la prima rigà sarà quella di intestazione dove sono previste fino a due colonne per la data/ora e le successive per le descrizioni dei segnali. Nelle righe successive, al posto delle descrizioni sarà presente il valore.

 DATA  ORA  SEGNALE_1  SEGNALE_2
 18/01/2017   16:00  123,45  678,91
...

o

 DATA ORA  SEGNALE_1  SEGNALE_2
 18/01/2017 16:00  123,45  678,91
...

Nel caso di CSV senza header, sono previste fino a due colonne per la data/ora, una per la descrizione e una per il valore.

 18/01/2017  16:59  SEGNALE_1  123,45
 18/01/2017   17:00  SEGNALE_2  678,91
...

o

 18/01/2017 16:59  SEGNALE_1  123,45
 18/01/2017 17:00  SEGNALE_2  678,91
...

Come importare da CSV

Esistono due modalità di importazione da .CSV:

  • Importazione singolo file, dalla pagina di dettaglio del dispositivo cliccando sul pulsante Importa da CSV (il pulsante viene visualizzato solo dopo aver abilitato l'opzione Abilita importazione CSV nella pagina di modifica del dispositivo);
  • Creazione di un dispositivo di tipo che utilizza CSV, ad esempio Google Drive.
Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.